Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Seminari di sensibilizzazione e aggiornamento

20 aprile 2018 - 10 maggio 2018

LA CULTURA DELLA PRATICA PSICOMOTORIA AUCOUTURIER “PPA”

Rivolti a insegnanti, educatori e quanti operano con il bambino da 0 a 6 anni. Per un riconoscimento della funzione educativa e pedagogica, quale via efficace di prevenzione e attenzione al bambino.
Per una valorizzazione del “prendere cura” quale competenza dell’adulto a porre le migliori condizioni per accompagnare l’evoluzione della maturazione infantile.

 

Il Centro di Formazione alla PPA ARFAP Bassano S.n.c. propone un itinerario di seminari di aggiornamento a carattere pedagogico e psicomotorio. La pratica pedagogica con il bambino al nido, alla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria e in altri differenti contesti educativi, oggigiorno, è continuamente richiamata ad un aggiornamento di conoscenze, di innovazioni e di riferimenti metodologici.

La Pratica psicomotoria Aucouturier e la conseguente pedagogia applicata pongono in luce una concezione pedagogico-educativa in cui il bambino è al centro del dispositivo educativo. Il rispetto per il bambino e l’attenzione alla qualità del suo itinerario maturativo sono condizioni essenziali e costituiscono il cardine intorno a cui l’adulto pensa, attua e riflette la messa in opera pedagogica.
I seminari saranno condotti, di volta in volta, da una delle docenti-formatrici EIA Dott.ssa Lorella Moratto (ARFAP) e Prof.ssa Sonia Compostella (ARFAP).
I 4 seminari di approfondimento rivolti agli insegnanti, agli educatori, agli operatori socio-sanitari, a quanti vogliono conoscere e aggiornare la propria maniera di osservare e comprendere il bambino nello stato della sua maturazione costituiscono un percorso pratico-teorico che, a partire dalla comprensione del processo di maturazione psicologica del bambino, prendono in esame l’osservazione dell’espressività motoria, arrivando a sottolineare il valore e il fine di attuare la pratica psicomotoria educativa e preventiva.
Il bambino rappresenta se stesso attraverso l’espressività motoria e il gioco, parlando così del suo esistere, del suo interpretare la vita di relazione e di incontro con il mondo esterno, in un’azione incompiuta perché continuamente in divenire.
Che cosa l’adulto “legge e comprende” di tutto questo?
Come l’adulto accoglie, trasforma, rilancia, contiene, crea metafore, sostiene, accompagna il gruppo dei bambini nel loro evolvere e si prende cura delle difficoltà che si presentano?

 

E’ la persona dell’educatore, dell’insegnante che “crea” la metodologia più aggiustata al contesto gruppale dei bambini, tramite le sue qualità di ascolto, di riformulazione, di creatività e di ricerca, dando “corpo” alla propria attitudine “verso” e “per” il bambino.
Al “come” l’adulto crea le condizioni e pone il bambino in una ricerca attiva, volgono lo sguardo i seminari qui di seguito presentati.

 

SEMINARI E TEMI

SEMINARIO n.1:

Venerdì, 20 aprile 2018 – dalle 17:30 alle 20:30

Docente: Prof.ssa Sonia Compostella

Esiste un preciso “compito” dell’asilo nido e della scuola dell’infanzia nella formazione del bambino? Il progetto pedagogico e la quotidianità con cui lo si realizza sono i fondamentali mezzi con cui si decide come disporsi nei confronti di un SoggettoPersona, che è alla base della sua primaria formazione.
TEMA DEL SEMINARIO: “Principi metodologici, criteri generali di osservazione e offerta di possibilità esperienziali ai bambini del nido e della scuola dell’infanzia per la disposizione di un Progetto pedagogico e psicomotorio che pone il bambino al centro del dispositivo educativo”


SEMINARIO n.2:

Giovedì, 26 aprile 2018 – dalle 17:30 alle 20:30

Docente: Prof.ssa Sonia Compostella

La cultura della pratica educativa e pedagogica a scuola e all’asilo nido non può essere studiata, sviluppata e realizzata senza tener in debito conto che l’educatore e l’insegnante sono figure professionali determinanti, con vigore, la qualità dell’apprendimento del bambino. Le condizioni educative, le proposte pedagogiche, la qualità dell’osservazione, la capacità di individuare proposte aggiustate alle esigenze e all’età dei singoli bambini, la necessità di adoperarsi per un’attenzione al singolo bambino, ma in una relazione allargata e gruppale, costituiscono il basamento formativo dell’insegnante.
TEMA DEL SEMINARIO: “Dall’aula (o sezione) alla sala di PPA. La funzione della pratica educativo-pedagogica e della pratica psicomotoria educativo-preventiva nella formazione primaria del bambino. Sentirsi nella capacità di “prendere cura del bambino” in un progetto pedagogico che mira a riconoscerlo e a comprenderlo come Soggetto”.


SEMINARIO n.3:

Giovedì, 03 maggio 2018 – dalle 17:30 alle 20:30

Docente: Prof.ssa Lorella Moratto

Il gioco e il giocare come luogo privilegiato di osservazione dell’evoluzione del bambino, ambito di vera conquista di vitalità e piacere di conoscenza, opportunità per gli insegnanti ed educatori di apprendere dal bambino e rigenerare nuove proposte educativo-pedagogiche.
TEMA DEL SEMINARIO: “Il gioco e la qualità del giocare come rivelatori della dinamica evolutiva nel bambino da 0 a 6 anni. L’osservazione del bambino nella qualità del suo giocare. La seduta di Pratica Psicomotoria educativa al nido e alla scuola dell’infanzia. Il sistema di atteggiamenti dell’operatore nello sviluppo di mezzi e strategie aggiustate al gruppo ed al singolo bambino.”


SEMINARIO n.4:

Giovedì, 10 maggio 2018 – dalle 17:30 alle 20:30

Docente: Prof.ssa Lorella Moratto

La qualità della relazione che si instaura coi genitori all’asilo nido e alla scuola dell’infanzia ha la necessità di essere pensata e qualificata con una preparazione adeguata e attenta alla singolarità del bambino.
TEMA DEL SEMINARIO: “L’incontro con i genitori: Accogliere-comprendere-restituire-riformulare per garantire al bambino di non essere imprigionato nelle attese proiettive e nell’ideale dell’altro”.


SEDE DEI SEMINARI:

Centro di Pratica Psicomotoria Aucouturier “ Centro Evoluzione Espressività”

via Roma 112 – 35010 Borgoricco (PD)

 

ISCRIZIONI, QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITA’ DI PAGAMENTO
Iscrizione (entro il 13/04/2018):
inviare una e-mail con i propri dati all’indirizzo arfapbassano@gmail.com
inviare un SMS con i propri dati al 320/6332169

Quote di partecipazione:
– per l’intero ciclo di seminari: € 150,00
– per singolo seminario: € 40,00
La quota di partecipazione è comprensiva della fornitura di documenti (fotocopie) attinenti le tematiche dei vari incontri.

Modalità di pagamento:
La quota di partecipazione andrà versata esclusivamente tramite bonifico bancario su indicazione della Segreteria ARFAP.

 

N.B.: il ciclo di seminari sarà attivato al raggiungimento del n° minimo di 20 partecipanti. Il n° massimo di partecipanti è 50.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
Alla fine degli incontri seminariali verrà consegnato un Attestato di partecipazione.
Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni è preferibile contattare via mail la segreteria ARFAP (arfapbassano@gmail.com).

Organizzatore

Arfap Bassano
Telefono:
320 633 21 69
Email:
arfapbassano@gmail.com
Sito web:
www.arfapbassano.it