Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Formazione Continua 2019-20: “PRENDERE CURA” della propria Formazione – SEMINARIO n. 4 – 5/6 ottobre 2019

5 ottobre 2019 - 6 ottobre 2019

LA PRATICA PSICOMOTORIA AUCOUTURIER – “PPA”

Formazione Continua 2019-2020: Proposte seminariali per “prendere cura” della propria Formazione

Il professionista della cura, sia essa pedagogica o terapeutica, assume piena responsabilità e protagonismo del proprio agire professionale nel momento in cui accede con coscienza e consapevolezza a condursi, prendendosi per mano, verso la direzione formativa intrapresa.
Riprendendo le parole di Maurizio Fabbri (“Sponde: pedagogia dei luoghi che scompaiono o che conducono lontano” CLUEB, Bologna 2003) “ …. Il soggetto della formazione, sia esso adulto o bambino, va assecondato e sostenuto nella sua autonoma capacità di soluzione dei problemi e nella continua ridefinizione del proprio progetto di formazione”.
Si tratta dunque di un processo che vede il professionista impegnato ad abitare continuamente la dinamica tra conservare e innovare, quale processo che esalta la sua capacità di sviluppo, di creazione, di continua attenzione alla Trasformazione.
Si potrebbe dire che la propria Formazione (in qualsiasi campo) ha ‘punti di arrivo’ che di volta in volta aprono a nuovi ‘punti di partenza’. Essa coltiva “quell’io/sé come persona che ogni soggetto è” (Franco Cambi) dando forza e identità alla propria singolarità.
Il Centro di Formazione alla PPA ARFAP Bassano S.n.c. continua la promozione culturale e formativa per un’attenzione pedagogica e clinica, tramite una serie di Seminari di Formazione, intesi come arricchimento professionale interdisciplinare e multitematico.

 

FORMAZIONE CONTINUA A URBINO


SEMINARIO  n. 1

6 aprile 2019 – ore 09:00/18:00

Docente: Dott. Mauro Polacco (neuropsichiatra, psicoterapeuta – Treviso)
SEMINARIO APERTO di 8 ore
La progressiva costruzione dell’identità nel bambino

“L’identità,…non si costruisce per il semplice fatto che ci siamo e che ogni volta che parliamo diciamo ‘io’. L’identità si costruisce a partire dal riconoscimento dell’altro”. (U. Galimberti)
“Una chiara e solida identità è fondamentale per il benessere psichico.” (M. Polacco)
– Dall’attaccamento al distacco senza perdere: che cosa permette che tale ‘faticoso’ processo per il piccolo bambino avvenga nel modo a lui adeguato?
– “… il distacco deve avvenire con un ritmo lento, altrimenti è indigeribile. Se non si mette il bambino nella condizione di sottomettere i propri fantasmi all’esame di realtà, confrontandoli e separandoli dai dati dell’esperienza percettiva, il rischio è quello della morte psichica.” (M. Polacco)
– Quali intoppi può incontrare il bambino nel procedere della costruzione della sua identità? Cause e conseguenze
– Riferimenti psicoanalitici della teoria dell’attaccamento e della formazione del Sé.


SEMINARIO  n. 2

4-5 maggio 2019

ore 09.00/18.00 – ore 09.00/13.00

Docente: Dott.ssa Lorella Moratto, Formatrice ARFAP-EIA
SEMINARIO APERTO di 12 ore

Sabato 4 maggio 2019 mattina
Crescita, Sviluppo e Processo di Maturazione Psicologica del bambino
– Come a partire dalla nascita, nasce e si sviluppa l’interazione del bambino con il mondo esterno
– Quali sono i fattori facilitanti tale interazione? E quali sono i fattori che possono bloccare, interrompere, fragilizzare tale processo?
– Come l’ambiente circostante il bambino è in grado di accogliere dapprima le comunicazioni preverbali e progressivamente quelle verbali, restituendo “interpretazioni” assumibili dal bambino stesso?
– Dal dialogo tonico a due al processo di separazione e differenziazione: le tappe che costruiscono la presa di autonomia affettiva-corporea, comunicativo-relazionale del bambino.

Sabato 4 maggio pomeriggio e domenica 5 maggio
– Ripresa degli argomenti trattati al mattino attraverso una discussione interattiva
Il bambino al centro del dispositivo educativo
– “Un bambino aperto”: il piacere di comunicare; il piacere di creare; il piacere di pensare
– Le interazioni arcaiche quale originario riferimento alle azioni, alle interazioni, alle trasformazioni tonico-emozionali reciproche
– Le angosce arcaiche: l’assumibilità di una certa quota di angoscia come matrice di progressione del processo di maturazione psicologica
– I processi di Rassicurazione per ritrovare la qualità dell’unità di piacere e aprirsi alla simbolizzazione.


SEMINARIO  n. 3

1-2 giugno 2019

ore 09.00/18.00 – ore 09.00/13.00

Docente: Dott.ssa Lorella Moratto, Formatrice ARFAP-EIA
SEMINARIO APERTO di 12 ore
La Pratica Psicomotoria di accompagnamento al processo di maturazione psicologica del bambino e come prevenzione educativa.

– La sala, luogo dell’espressività motoria, metafora del corpo materno e metafora del processo di maturazione psicologica del bambino
– Il senso ed il valore del Dispositivo spazio-temporale-materiale e la sua realizzazione con bambini di diverse età
– Il significato dei rituali di entrata e di uscita dalla sala
– Rassicurazione, Simbolizzazione, Decentrazione tonico-emozionale: come i bambini vivono e “giocano” tali passaggi?
– Il senso della storia: un gioco drammatico tramite il linguaggio.
– L’attitudine dello psicomotricista nella seduta psicomotoria educativa.
– Lavoro personale e di gruppo: elaborazione scritta dei contenuti sviluppati.


SEMINARIO  n. 4

5-6 ottobre 2019

ore 09.00/18.00 – ore 09.00/13.00

Docente: Dott.ssa Moratto Lorella, Formatrice ARFAP-EIA
SEMINARIO APERTO di 12 ore
La Pratica Psicomotoria di accompagnamento al processo di maturazione psicologica del bambino e come prevenzione educativa

– I principi pedagogici e metodologici di base che significano la Pratica Psicomotoria educativa e preventiva.
– Quando dare inizio allo svolgimento della pratica psicomotoria con un gruppo di bambini?
– Gli elementi fondanti la seduta di pratica psicomotoria educativa e preventiva
– La sala , luogo dell’espressività motoria e metafora del corpo materno
– I perché degli specifici materiali che sono disposti in sala
– I tempi, lo spazio, i materiali
– Il dispositivo spazio-temporale della seduta
– La realizzazione del dispositivo con bambini di diverse età: cosa cambia e perché?
– Il significato dei rituali di entrata e di uscita dalla sala
– Rassicurazione, Simbolizzazione, Decentrazione tonico-emozionale: come i bambini vivono e “giocano” tali passaggi?
– I principi dell’Osservazione Psicomotoria nella pratica psicomotoria educativa
– Lavoro personale e di gruppo: elaborazione scritta dei contenuti sviluppati.


SEMINARIO  n. 5

21-22 dicembre 2019

ore 09.00/18.00 – ore 09.00/13.00

Docente: Prof.ssa Sonia Compostella, Formatrice ARFAP-EIA
SEMINARIO APERTO di 12 ore
“Dal Corpo alle Immagini al Linguaggio” Il racconto della storia nella seduta di pratica psicomotoria

– Perché raccontare la storia nella seduta di pratica psicomotoria?
– La storia è un gioco drammatico tramite le immagini ed il linguaggio verbale e gestuale
– Storie che rassicurano in ordine a naturali paure del bambino: “Grazie ai sostituti simbolici presenti nelle fiabe, il bambino trova una valvola di sfogo per le proprie paure e l’eroe è sempre in grado di trionfare.” Bernard Aucouturier , “Agire,giocare, pensare” ed. R. Cortina
– Gradualità dei contenuti metaforici della storia in ordine all’età dei bambini del gruppo
– “Storie che aiutano a diventare grandi” Bernard Aucouturier
– Come si ‘costruisce e si crea’ una storia?
– Il tempo del racconto della storia.


SEMINARIO  n. 6

22-23 febbraio 2020

ore 09.00/18.00 – ore 09.00/13.00

Docente: Dott.ssa Lorella Moratto, Formatrice ARFAP-EIA
SEMINARIO APERTO di 12 ore
Il sistema di attitudine dell’adulto educatore nella seduta di pratica psicomotoria educativa e preventiva

– Come l’adulto educatore riceve, comprende, fa evolvere la pulsionalità motoria del bambino e del gruppo di bambini
– La sensibilità alle emozioni di ciascun bambino “colte nelle loro variazioni toniche (mimica, voce, sguardo, rapidità o lentezza della gestualità) e vissute nelle relazioni con i pari o con gli adulti” (Bernard Aucouturier “Agire, giocare, pensare”)
– Uno sguardo attento all’espressività motoria del singolo bambino e del gruppo di bambini per cogliere i caratteri specifici e le trasformazioni
– Come si esprime la responsabilità nei confronti del gruppo di bambini in ordine alla sicurezza fisica e psicologica di tutti
– Come garantisce la dimensione simbolica durante lo svolgimento della seduta
– Come accompagna il gioco dei bambini senza ‘lasciarsi entrare’ nei giochi del gruppo
– Come declina la sua attitudine maternante e strutturante.

 

SEDE: I seminari si terranno presso la Sede dell’IC Volponi – via M. Oddi 17, Urbino (PU) nei giorni indicati.
ISCRIZIONI: (ENTRO LA FINE DELLA SETTIMANA PRECEDENTE I SINGOLI SEMINARI)
– inviare una e-mail con i propri dati all’indirizzo: arfapbassano@gmail.com
– inviare un SMS con i propri dati al 320/6332169
QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
– seminario 1 + 1/2 giornata: € 100,00
– seminario 1 giornata: € 80,00
A conferma dell’iscrizione verranno forniti i dati per il pagamento della quota di partecipazione tramite bonifico bancario anticipato.
ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
Alla fine del seminario verrà consegnato un Attestato di partecipazione

Luogo

IC. VOLPONI
via M. Oddi, 17
Urbino, 61029 Italia

Organizzatore

Arfap Bassano
Telefono:
320 633 21 69
Email:
arfapbassano@gmail.com
Sito web:
www.arfapbassano.it